Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2020

Torna alla home

  da 14:00 a 15:30

La comunicazione nell’emergenza ai tempi dell’infosfera [ sc.09 ]

Iscriviti a questo evento

Che la comunicazione sia profondamente mutata a causa del digitale è stato più volte discusso. Tuttavia, è la prima volta che il nostro Paese ha dovuto fronteggiare un’emergenza sanitaria di tali dimensioni in un contesto di disintermediazione delle informazioni, di eccesso e rapidità di condivisione delle notizie, di difficoltà a verificare in maniera adeguata la veridicità delle fonti. La portata di tale fenomeno ha spinto il Governo ad istituire una task force con il compito di analizzare le modalità con le quali si generano false notizie e supportare le Amministrazioni per evitare che le fake news diventassero un ulteriore ostacolo al contenimento del contagio. Quanto avvenuto ha generato alcuni punti su cui riflettere:

  1. Il rilancio del ruolo del giornalismo per un’informazione di qualità.
  2. L’opportunità da parte delle istituzioni di presidiare i social network in maniera più sistematica ed efficace.
  3. La necessità di separare in maniera più incisiva la comunicazione politica dalla comunicazione istituzionale, che ha il compito di elaborare messaggi chiari, semplici e non contraddittori nel tempo.

Per approfondire tali aspetti, saranno coinvolti nel dibattito i rappresentanti delle Istituzioni, delle associazioni dei professionisti della comunicazione, studiosi e operatori dell’informazione.

[...riduci]
Che la comunicazione sia profondamente mutata a causa del digitale è stato più volte discusso. Tuttavia, è la prima volta che il nostro Paese ha dovuto fronteggiare un’emergenza sanitaria di tali dimensioni in un contesto di disintermediazione delle informazioni, di eccesso e rapidità di condivisione delle notizie, di difficoltà a verificare in maniera a [...leggi tutto]

Programma dei lavori

Coordina

Stentella
Michela Stentella Giornalista e Responsabile Redazione - FPA Biografia

Giornalista professionista, specializzata in redazione multimediale, è responsabile della redazione di FPA (www.forumpa.it). In occasione di manifestazioni, eventi e progetti cura le attività di ufficio stampa per FPA e coordina le iniziative editoriali legate a partnership e collaborazioni esterne con quotidiani e testate. 

Chiudi

Intervengono

Caprioli
Antonella Caprioli Capo del Dipartimento Partecipazione, Comunicazione e Pari Opportunità - Roma Capitale Biografia

Esperta di management pubblico, è Direttore del Dipartimento Partecipazione Comunicazione e Pari Opportunità e Responsabile della Protezione dei Dati di Roma Capitale. Nell'ente ha ricoperto diversi ruoli dirigenziali: Organizzazione e Risorse Umane, Ciclo della Programmazione e dei Controlli, Statistica e Open data, Innovazione tecnologica e Transizione digitale, Diritti dei cittadini e Comunicazione pubblica. Ogni esperienza è sempre stata fortemente caratterizzata dall'adozione di logiche e strumenti per il governo del cambiamento e per utilizzare al meglio le risorse presenti nell'amministrazione e le opportunità offerte dalla transizione digitale, con l'obiettivo di consolidare i presupposti per rispondere adeguatamente alle nuove esigenze dei cittadini e delle imprese. Dal 1992 svolge attività di docenza e consulenza nell'ambito della pubblica amministrazione; è responsabile di diversi progetti di innovazione organizzativa anche di rilievo nazionale in attuazione del Programma Agenda Digitale.
Per Roma Capitale ha curato l'attuazione della Legge 150/2000 nell'ambito della disciplina organizzativa e decentrata integrativa di ente e dal 2016 segue l'attuale evoluzione verso un modello di comunicazione pubblica e amministrazione sempre più digitale.

Chiudi

Di Costanzo
Francesco Di Costanzo Presidente dell'Associazione PA Social Biografia

Presidente PA Social - Associazione Nazionale per la nuova comunicazione. Fondatore e direttore di cittadiniditwitter.it. Esperto di comunicazione, social network e autore dei libri "PA Social. Viaggio nell'Italia della nuova comunicazione tra lavoro, servizi e innovazione" (2017. Franco Angeli Editore), “Cittadini di Twitter. La nuova comunicazione nei servizi pubblici locali” (2012, Indiscreto Stefano Olivari Editore), “Comune di Twitter” (Anci Toscana – Polistampa Editore, 2013) e “WhatsApp in città? La nuova frontiera della comunicazione pubblica” (Di Costanzo - Marrucci, 2015, Indiscreto Stefano Olivari Editore). Organizzatore di numerosi convegni, corsi, lezioni e presentazioni sulla nuova comunicazione via web e social network. Fondatore con numerose aziende di trasporto pubblico italiane del network #socialbus, prima rete europea per lo sviluppo della comunicazione social nel settore dei trasporti. Promotore di numerose iniziative e campagne, come #socialcity e #socialutility, per lo sviluppo e la promozione dell’utilizzo di web e social network per l’informazione pubblica e di servizio ai cittadini.

Chiudi

Fleischner
Edoardo Fleischner Docente Comunicazione crossmediale - Università degli Studi Milano Biografia

Dal 2001 docente di Comunicazione crossmediale, facoltà di Scienze Politiche e Sociali, Uni-versità degli Studi di Milano, un corso hands-on in format di talk-show. Già docente e formatore di Nuovi media, Media digitali, Scrittura crossmediale, Comunicazione social, Metodi e tecniche dei nuovi media, Produzione autorale di format crossmediali, ecc. Lecturer su intelligenza artificiale, fake news, realtà virtuale, big data, smart work, e-learning.
Dal 1998 autore del settimanale Media e dintorni (Radio Radicale). Collaboratore di agendadi-gitale.eu. Direttore scientifico del Dizionario su Informatica, ICT e nuovi media (Treccani). Direttore editoriale di neoslogos.org, portale su innovazioni tecnologiche nei beni culturali. Ha creato e dirige il Neapoli’s Culture Forum, meeting internazionale sulla convergenza dei be-ni culturali e innovazione tecnologica.
Consulente per la crossmedialità di aziende pubbliche e private. Visionary designer. Autore, producer, curatore di programmi radiotelevisivi; canali online e broadcast; sistemi di convergenza crossmediale; app; contenuti e sistemi in realtà virtuale e in realtà aumentata.
Curatore, autore e coautore di: Meglio tardi che Rai, Oltre il multimedia, Internet la madre di tutte le tv, La comunicazione nell’era di Internet, Storia dell’arte in codice binario, Internet e la politica, Identità e comunicazione, Il nuovo dis-ordine mondiale, Immaginari postdemocratici, Nuovi media, Cybercultura e forme di potere, Il paradosso di Gutenberg-dalla crossmedialità al Media on Demand, Chi ha paura di Beppe Grillo?-un fenomeno crossmediale, Ipotesi crossme-diali su un Heysel del terzo millennio, Uomini e macchine, protezione dati per un’etica digitale, Le reti, la Rete, “il mondo italiano”.
Già direttore di periodici su media e innovazione. Ha scritto la serie Memory Squad, 142 micro episodi di fanta-etica, ambientati nel pianeta Terra nel 2333, sul sito agendadigitale.eu.

È cofondatore e responsabile della comunicazione dell’Associazione Bambini Senza Sbarre On-lus. È nel Board di COPE (Children of Prisoners Europe).

Chiudi

Iorio
Eugenio Iorio Consigliere Nazionale - Associazione Italiana Comunicazione Pubblica e Istituzionale Biografia

Eugenio Iorio è Docente di Social Media Analysis presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e Consigliere Nazionale dell'Associazione Italiana Comunicazione Pubblica e Istituzionale.

Chiudi

Morcellini
Mario Morcellini Commissario - Agcom Biografia

Studioso e Docente di comunicazione, giornalismo e reti digitali. 

È Commissario dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni dal 15 marzo 2017, dopo l'elezione da parte del Senato della Repubblica avvenuta il 1° febbraio. Afferisce alla Commissione per le infrastrutture e le reti.

Fino al 20 dicembre 2016 è stato Prorettore alle Comunicazioni Istituzionali di Sapienza Università di Roma, dove ha anche diretto, dal 2010 al 2016, il CoRiS - Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale.  Per due mandati è stato Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione nello stesso Ateneo.

Come Professore Ordinario ha insegnato tra l'altro "Politiche per i Media e la Comunicazione" e "Teoria e Tecniche della Televisione".

Dal giugno 2015 al 13 febbraio 2017 è stato Presidente del "Comitato di Controllo interno, rischi e Corporate Governance" di Auditel. È Portavoce dell'Interconferenza dei Presidi delle Università italiane e dal 2002, subentrando ad Umberto Eco, Presidente della Conferenza Nazionale di Scienze della Comunicazione. È stato editorialista de "Il Messaggero" e, per due mandati, membro del Consiglio Universitario Nazionale.

Ha istituito e diretto il primo Master Universitario in "Sicurezza, Coordinamento Interforze e Cooperazione internazionale" promosso dalla Sapienza e dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia. 

È stato Consigliere della Commissione per le frequenze TV presso l'allora Ministero delle Comunicazioni.  Ha fatto parte del Comitato Minori e del Comitato Processi TV, entrambi presso l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. 

Ha realizzato studi e ricerche sul sistema dei media e dell'informazione, sulle audiences, sui consumi culturali e multimediali e, infine, sulla media e digital education. 

Tra le sue pubblicazioni più importanti: "L'essenziale è visibile agli occhi. Una riflessione radicale sulla comunicazione", Editoriale Scientifica, Napoli 2018; "Una cultura per la società dell'informazione", a cura di, Sapienza Università Editrice, Roma 2015; "Comunicazione e media", Egea, Milano 2013; "Neogiornalismo. Tra crisi e Rete, come cambia il sistema dell'informazione", a cura di, Mondadori Università, Milano 2011; "Provaci ancora, scuola. Idee e proposte contro la svalutazione della scuola nel Tecnoevo", Erickson, Gardolo 2007; "Il Mediaevo italiano. Industria culturale, tv e tecnologie tra XX e XXI secolo", a cura di, Carocci, Roma 2005; "Elezioni di tv. Televisione e pubblico nella campagna elettorale del 1994", Costa&Nolan, Genova 1995. Tra gli articoli internazionale ha pubblicato con M. Gavrila, Rai narrates Italy: "Current affairs, television information and changing times", in Journal Of Italiana Cinema & Media Studies, vol. 3, Intellect Ltd., UK, 2014.

Ha inoltre curato "Il Papa dei gesti. Segni e parole di una enciclica mai scritta". Torino, ERI, 2003, un'opera multimediale su Giovanni Paolo II. 

Dirige due riviste scientifiche: "Comunicazionepuntodoc" (Fausto Lupetti, Bologna) e "In Formazione. Rivista di Studi e Ricerche su Giovani, Media e Formazione" (Maggioli, Rimini) e fa parte di numerosi Advisory Board di collane scientifiche e Riviste nazionali e internazionali sui media e la comunicazione.

 

Chiudi

Talamo
Sergio Talamo Direttore Comunicazione Formez e Coordinatore del tavolo di riforma legge 150 Biografia

Giornalista e docente in comunicazione, giornalismo pubblico e trasparenza, è Direttore Comunicazione Editoria Trasparenza e Relazioni Esterne, e responsabile Privacy, di Formez PA, ente fondato nel 1963, in house a Ministero per la Semplificazione e la PA - Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nato a Taranto nel 1963 e residente a Roma, laureato in Giurisprudenza con lode alla Sapienza di Roma (relatore Sabino Cassese), con Perfezionamento in Scienze Amministrative, è giornalista professionista dal 1993 con menzione di merito. Scrive su Sole 24 Ore – “Quotidiano degli enti locali e della PA” e “PA24”, e sul Corriere del Mezzogiorno (Corriere della Sera). Ha pubblicato nel marzo 2019 il Dossier “Trasparenza totale: partenza lenta ma grandi orizzonti”, Sole 24 Ore. In passato, insieme a diversi saggi sulla comunicazione, “Lo Stato aperto al pubblico” (Il Sole 24 Ore, 2014), volume scritto con Marco Barbieri sul tema della Trasparenza Comunicativa nella P.A. italiana.

Dal 1992 svolge attività di docenza in comunicazione, trasparenza e giornalismo presso università, Scuola Superiore della PA e master pubblici e privati. Co-fondatore dell'associazione PAsocial e promotore del volume "in progress" "Social media e PA", scaricabile dal sito del Formez, è impegnato nella definizione del nuovo profilo professionale del Giornalista Pubblico, recepito negli ultimi Contratti collettivi dell’impiego pubblico, di un nuovo modello organizzativo e di una nuova normativa della comunicazione pubblica, adatta ai tempi della PA trasparente e digitale: una “legge 151” che sostituisca la 150/2000. Su questi temi collabora con Ordine dei Giornalisti e FNSI, anche tenendo il corso "Il giornalista pubblico nell'era della trasparenza totale e dei social".

E’ stato responsabile di Linea Amica, rete di contact center di pubblica utilità al servizio del cittadino, responsabile per la Trasparenza e fra i fondatori e direttore di TelePA, la tv web e digitale delle pubbliche amministrazioni. E’ stato relatore in circa 300 fra convegni e seminari. Ha scritto editoriali e commenti per diverse testate, fra cui Il Messaggero, Il Riformista, Nuovo Quotidiano di Puglia. E’ stato condirettore del mensile Mondoperaio e direttore del quotidiano “La Città” di Bari. Ha inoltre pubblicato due volumi di narrativa e un romanzo.

Chiudi

Villa
Roberta Villa Giornalista divulgatrice medico scientifica e componente task force fake news
Torna alla home