Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2020

Torna alla home

  da 11:15 a 12:17

PON Governance, una PA più digitale e vicina ai territori. Il rilancio delle politiche di rafforzamento nelle comunità locali [ pa.24 ]

Sala: Streaming Verde

Segui la diretta

La drammatica diffusione di Covid-19 ha costretto il sistema della pubblica amministrazione italiana a scelte rapide e drastiche in termini di riorganizzazione delle proprie strutture e sviluppo di nuove forme di intervento. L’esperienza di questi mesi ha messo in evidenza la necessità di mobilitazione ed azione dei governi locali, ben rappresentati dalle mille e più iniziative sviluppate dai sindaci italiani. L’emergenza ha evidenziato, infatti, come le comunità locali tramite i loro sindaci abbiano dovuto far fronte a problematiche molto diverse e molto più ampie di quelle tradizionali.

Siamo, tuttavia, all’inizio di un percorso molto lungo. Nei prossimi mesi sarà necessaria una capacità di risposta e di riorganizzazione delle strutture di governo locale ancora maggiore, per poter mettere in campo importanti interventi istituzionali, e quindi soluzioni operative adeguate, in grado di far fronte alle esigenze di tutela, protezione e resilienza delle singole comunità locali. In questo contesto diventerà centrale potenziare la capacità dei comuni italiani, caratterizzati da fragilità amministrativa, dimensioni contenute e scarse risorse. Se da un lato, infatti, sarà dirimente la capacità statale di intervento, il sistema pubblico reggerà e risponderà positivamente se tutti i sottosistemi territoriali saranno in grado di poter agire in maniera efficace, flessibile ed adatta alle condizioni specifiche dei contesti territoriali.

Per tali ragioni, per favorire la ripresa, è indispensabile pensare alla costruzione di logiche e prospettive di intervento sui territori che aiutino le amministrazioni comunali a ripensarsi in termini di azione, a cooperare per affrontare i problemi, a sviluppare forme e strumenti legati alla promozione e sviluppo di sistemi intercomunali per migliorare l’azione pubblica.

Il Progetto ITALIAE, promosso dal Dipartimento Affari Regionali e Autonomie e cofinanziato dal PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, propone un approfondimento su queste tematiche, coinvolgendo rappresentanti di Comuni, Unioni di Comuni ed Amministrazioni regionali, associando queste visioni a pareri tecnici, forniti da esperti del settore, e prospettive istituzionali, espresse da rappresentanti del Dipartimento

[...riduci]
La drammatica diffusione di Covid-19 ha costretto il sistema della pubblica amministrazione italiana a scelte rapide e drastiche in termini di riorganizzazione delle proprie strutture e sviluppo di nuove forme di intervento. L’esperienza di questi mesi ha messo in evidenza la necessità di mobilitazione ed azione dei governi locali, ben rappresentati dalle mille e più iniziat [...leggi tutto]
A cura di

Programma dei lavori

Apertura dei lavori

Boccia
Francesco Boccia Ministro per gli affari regionali e le autonomie Biografia

Nato a Bisceglie nel 1968, laureato all’Università Aldo Moro di Bari nel 1992, MBA Bocconi nel 1994. Fino al 1998 è stato ricercatore alla London School of Economics e nel 2002 Visiting Professor alla University of Illinois di Chicago. È Professore di Economia delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche.

Ha insegnato per quindici anni all’Università Cattaneo di Castellanza dove, dal 1998 al 2005, è stato direttore del CERST. Dal 2016 è all’Università del Molise. È stato Assessore all’Economia al Comune di Bari nella prima giunta Emiliano e nel 2006 capo Dipartimento Economico a Palazzo Chigi nel Governo Prodi. Dal 2006 al 2008 è stato Commissario liquidatore del Comune di Taranto.

Entrato in Parlamento nella XVI legislatura, 2008-2013, è stato coordinatore delle Commissioni economiche del gruppo PD alla Camera e componente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione e della Bicamerale per il Federalismo Fiscale. Nella XVII Legislatura è stato Presidente della commissione Bilancio della Camera dei Deputati. Nel 2018 è stato rieletto in Parlamento ed è in Commissione Bilancio. Responsabile Economia e società digitale del Partito Democratico.

Chiudi

Conduce

Minchillo
Francesco Minchillo Progetto ITALIAE - Esperto Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia

Esperto di analisi e sviluppo organizzativo, opera da oltre 15 anni come ricercatore e consulente in programmi, progetti e azioni istituzionali di capacity building in favore di pubbliche amministrazioni locali e nazionali. Si è occupato di processi di cambiamento e rafforzamento in numerosi progetti di innovazione amministrativa ed organizzativa di taglio nazionale.

Chiudi

Disegni e prospettive per lo sviluppo delle comunità locali

Parisi
Vito Parisi Sindaco - Comune di Ginosa
Marmo
Luca Marmo Presidente - Unione di Comuni Montani Appennino Pistoiese Biografia

È il Presidente dell’Unione di Comuni Montani Appennino Pistoiese, che associa i Comuni di Abetone Cutigliano, Sambuca Pistoiese, San Marcello Piteglio.

È nato in Svizzera il 18 novembre del 1967. Rientrato in Italia ha proseguito gli studi superiori presso il Liceo Scientifico di Pistoia e presso i Conservatori musicali di Lucca e Firenze dove si è diplomato. Si è laureato con il massimo dei voti, come studente lavoratore, in Ingegneria Industriale e dell'informazione all'Università di Pisa.

Ha lavorato per anni all'interno della Pubblica Amministrazione come Insegnate di Educazione Musicale, presso vari istituti di istruzione secondaria di primo e di secondo grado. È stato dipendente dell'ex Comune di San Marcello Pistoiese, come operaio generico prima, come impiegato amministrativo poi.

Ha ricoperto la carica di Assessore nel Comune di Piteglio e quella di Sindaco dello stesso comune dal 2014 al dicembre 2016. In seguito alla fusione dei comuni di San Marcello Pistoiese e Piteglio, nel 2017 è stato eletto sindaco del nuovo comune di San Marcello Piteglio. Dal 2019 è presidente della Provincia di Pistoia.

Chiudi

De Angelis
Gian Luca De Angelis Commissario Straordinario - Comunità Montana “Montagna Marsicana” Biografia

Sindaco Comune di Lecce nei Marsi

Chiudi

Ucchielli
Palmiro Ucchielli Presidente - Unione dei Comuni Pian del Bruscolo Biografia

E’ stato eletto, dal 1977 al 1985, Sindaco del comune di Colbordolo, dal 1985 al 1991 consigliere ed assessore ai lavori pubblici della Provincia di Pesaro e Urbino, dal 1990 al 1994 Segretario provinciale del PCI e del PDS, ultimo Segretario del PCI e primo Segretario del PDS, dal 1994 al 1999 parlamentare alla camera dei deputati - XII Legislatura,  membro della 4^ commissione permanente della difesa, membro della commissione parlamentare d’inchiesta sul terrorismo in Italia e sulle cause della mancata individuazione dei responsabili delle stragi, membro della commissione per l’accesso ai documenti amministrativi. Dal 1996 al 1999 ha ricoperto la carica di Parlamentare al Senato della Repubblica - XIII Legislatura, mentre dal 1999 al 2009 è stato Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, dal 1999 al 2009 Presidente dell’U.P.I. Marche, e nel giugno del 2009 ha presentato la propria candidatura al Parlamento Europeo per il PD nella circoscrizione Italia centrale risultando il 2^ dei non eletti con oltre 59.000 voti di cui 26.500 nella Provincia di Pesaro e Urbino. Dal 25.10.2009 e per quattro anni ha ricoperto la carica di Segretario Regionale del partito democratico e membro della Direzione Nazionale del partito democratico. Dal 12.10.2014 è stato eletto consigliere nella Provincia di Pesaro e Urbino.

Da maggio 2014 ricopre la carica di Sindaco del comune di Vallefoglia, nonché Presidente dell’Unione dei comuni Pian del Bruscolo con sede a Tavullia.


 

Chiudi

Riflessioni e approfondimenti

Xilo
Giovanni Xilo Esperto Progetto ITALIAE Biografia

Esperto di riordino e gestione associata, opera da oltre 20 anni come ricercatore e consulente di sistemi organizzativi complessi quali sono le pubbliche amministrazioni locali e nazionali italiane. Ha curato direttamente processi di analisi e riorganizzazione di pubbliche amministrazioni e gestito squadre di lavoro su numerosi progetti di innovazione amministrativa ed organizzativa di taglio nazionale. In particolar modo si occupa di politiche di miglioramento delle performance della giustizia sia a livello nazionale sia a livello territoriale e di processi di riordino territoriale delle amministrazioni pubbliche locali.

Chiudi

Rigoni
Luca Rigoni Direttore - Assinter Italia Biografia

Direttore di Assinter, si occupa di politica di innovazione nelle Amministrazioni Pubbliche da oltre quindici anni. Ha lavorato ai grandi progetti di trasformazione dell’Agenzia delle Entrate, al Piano Nazionale di e-Government ed all’attivazione dei Centri Regionali di Competenza. Ha curato, per conto delle Regioni e Province Autonome, l’avvio dell’Osservatorio su progetti, politiche ed attori della Società dell’Informazione e ha seguito, in particolare, le politiche per l’Agenda Digitale contenute nei fondi FEASR, maturando una significativa esperienza nell’ambito dei servizi associati ICT e nella riorganizzazione degli enti locali. Collabora con Formez PA al progetto Strategia nazionale per le aree interne e i nuovi assetti istituzionali

Chiudi

Tufarelli
Francesco Tufarelli Direttore Generale Ufficio I - Dipartimento Affari Regionali e Autonomie - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia

Sono stato Segretario Generale dell’Automobile Club d’Italia e in precedenza ho ricoperto l’incarico di Direttore Generale per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nel corso della mia carriera iniziata al Ministero del Tesoro nel 1984, ho collaborato con 23 diversi Governi, più recentemente sono stato Capo di Gabinetto del Ministro per gli Affari Europei dal 2001 al 2005 e dal 2011 al 2013, Capo di Gabinetto del Ministro dei Beni Culturali nel 2006 e Consigliere giuridico del Ministro per i rapporti con il Parlamento dal 1999 al 2001. Nel quadriennio 1992/1997 sono stato Segretario della Commissione per la garanzia dell’informazione statistica e dal 2006 al 2010 componente della Commissione per lo sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Ho nel corso degli anni affrontato due avventure nel privato: dal 1997 al 1999 sono stato responsabile dell’ufficio legislativo dell’Agenzia per la preparazione del Giubileo del 2000 e dal 2006 al 2010 sono stato direttore dei Public Affairs di SKY Italia.

 

 

Chiudi

Borghi
Enrico Borghi Consigliere per la montagna del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie Biografia

È nato il 6 agosto 1967 a Premosello Chiovenda, in provincia del Verbano Cusio Ossola. Laureato a pieni voti in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Pavia, è iscritto all’ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti.

Ha operato per lungo tempo come consulente aziendale, ed ha acquisito notevoli esperienze nel campo del management.

Dal 2003 al 2009 è stato consigliere d’amministrazione del Formez, rivestendone dal 2004 al 2009 la carica di Vicepresidente con delega ai progetti internazionali.

Ha ricoperto diversi incarichi istituzionali. Nel 1993 è stato eletto Presidente del Parco Naturale dell’Alpe Veglia e dell’Alpe Devero e, nel 1995, Presidente della Comunità montana “Valle Ossola”.

È stato eletto Sindaco del Comune di Vigonza nelle elezioni del 1995, 2004, 2009 e 2014.

È stato Presidente dell’Uncem, l’Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani, dal 2000 al 2018. Dal marzo 2011 al febbraio 2013 è stato vicepresidente nazionale dell’Anci, con delega alle politiche per la montagna. In campo internazionale è stato membro della Camera dei Poteri Locali del Consiglio d’Europa e dal 2002 al 2010 ha fatto parte, come componente effettivo, del Comitato delle Regioni.

È stato Vicepresidente Vicario dell’AEM (Associazione Europea Eletti della Montagna), di cui è stato Presidente facente funzioni dall’aprile 2007 al giugno 2008, e oggi fa parte del bureau di presidenza. È co-fondatore dell’Associazione Mondiale delle Popolazioni di Montagna (APMM) e membro della rete “Alleanza Mondiale per la Montagna- Mountain Partnership” costituita presso la FAO.

È stato eletto deputato della XVII e XVIII legislatura nella lista del Partito Democratico.

Nel luglio 2016 è stato nominato Consigliere Speciale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’attuazione della Strategia Nazionale delle Aree Interne (SNAI), dal 2019 ricopre, a titolo gratuito, il ruolo di Consigliere per la montagna del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie.

Chiudi

Organizzazione ed ottimizzazione del governo locale, il ruolo delle amministrazioni regionali

Malossi
Elettra Malossi Dirigente Servizio Riordino, Sviluppo istituzionale e territoriale, Partecipazione - Regione Emilia-Romagna Biografia

Dirigente della Regione Emilia-Romagna dal 2015, si occupa di riordino, sviluppo istituzionale e territoriale e partecipazione, promuovendo l’associazionismo intercomunale attraverso il sostegno economico ed operativo alle Unioni di Comuni e Fusioni di Comuni. Attualmente è responsabile ad interim anche del Servizio Statistica e Sistemi Informativi Geografici della Regione.

Architetta laureata presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia con una tesi in Urbanistica, dopo un’esperienza di ricerca e di assistenza didattica presso l’università, ha iniziato dal 1999 a lavorare presso pubbliche amministrazioni.

Ha lavorato per diversi anni presso la Provincia di Bologna, oggi Città Metropolitana, e per la Provincia di Ravenna, occupandosi di pianificazione territoriale, ambientale ed urbanistica, nonché della valutazione e rilascio delle autorizzazioni relative alle matrici ambientali ed energetiche.

Chiudi

Di Domenico
Marilina Di Domenico Direttore reggente del Servizio Riforme Istituzionali, controllo enti locali e subregionali - Regione Molise Biografia

Dottore commercialista. Dirigente a tempo determinato del Servizio Risorse Finanziarie, bilancio e ragioneria generale della regione Molise. Dal 2019, Direttore reggente del Servizio Riforme istituzionali, controllo enti locali e sub regionali della regione Molise.  Esperienza pluriennale maturata in materia di gestione delle risorse pubbliche nei ruoli di dipendente di Azienda speciale della Camera di Commercio di Campobasso, di revisore dei conti, di componente e direttore del nucleo di Valutazione e Verifica degli investimenti Pubblici della regione Molise, di componente e presidente di consigli di amministrazione di società pubbliche, di consigliere e assessore comunale.

Chiudi

Rizza
Margherita Rizza Dirigente Generale del Dipartimento regionale delle Autonomie locali - Regione Siciliana Biografia

Nata e cresciuta a Palermo, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Palermo. Dirigente della Regione Siciliana dal 1992, ha prestato servizio presso gli Assessorati dei Beni Culturali e delle Autonomie Locali guidando varie strutture di massima dimensione fino alla Direzione Generale del Dipartimento delle Autonomie Locali. Ha svolto svariati compiti di servizio per conto dell’Amministrazione regionale in numerosi Enti Locali ricoprendo, in particolare, incarichi di Commissario ad acta e Commissario Straordinario, con poteri sostitutivi di Organi Comunali e delle ex Province. Nell’ambito delle sue funzioni fornisce una continua attività di informazione, orientamento, e assistenza tecnico – giuridica agli enti locali siciliani per la pianificazione e l’attivazione di interventi che puntano a favorire lo sviluppo e il miglioramento delle comunità, del territorio e della vita sociale.

Chiudi

Specchio
Enrico Specchio Direttore Enti locali e servizi elettorali - Regione Veneto Biografia

Laureato in giurisprudenza con abilitazione esercizio professione forense. Lavora con la Regione Veneto dal 1997, inizialmente come Responsabile Unità Disciplina Rapporto di lavoro e Contenzioso, poi dal 2003 al 2007 in qualità di avvocato presso l’Avvocatura Regionale. Dal 2007 al 2016 ha avuto il ruolo di Dirigente del Settore Demanio e Patrimonio. Dal 2016 è il Direttore degli Enti locali e servizi elettorali dell’amministrazione regionale

Chiudi

Torna alla home