Torna a Eventi FPA
Torna al programma

  da 17:05 a 17:28

Conversazione con...Alfonso Fuggetta [ speech.15 ]

Sala: Streaming Blu

Nato a Milano il 22 giugno 1958, Alfonso Fuggetta è Professore Ordinario di Ingegneria del Software presso il Politecnico di Milano e Faculty Associate presso l’Institute for Software Research (ISR) della University of California, Irvine (UCI, USA).
Dal 2003 è Amministratore Delegato e Direttore Scientifico di CEFRIEL.
Nel corso di questi anni, Fuggetta ha operato a diretto contatto con le imprese e molte pubbliche amministrazioni locali e centrali. È stato coordinatore del Comitato tecnico-scientifico per la new economy e l’innovazione tecnologica della Regione Lombardia e Membro del Comitato Guida per la Società dell’Informazione della Regione Lombardia, del Core Expert Group su Software Technology della Commissione dell’Unione Europea e della Commissione per la valutazione dei progetti di e-government del Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie.

Carlo Mochi Sismondi, Presidente di FPA, intervisterà Alfonso Fuggetta partendo dalla nuova centralità che l’uso del digitale ha assunto in questo periodo di forzato lockdown e quali sono state le lezioni apprese. L’intervista proseguirà poi volgendosi al futuro e ad un confronto sulle azioni necessarie perché la trasformazione digitale diventi davvero un fattore fondamentale per lo sviluppo equo e sostenibile del Paese e uno strumento di partecipazione e di democrazia.

Programma dei lavori

Intervista

Fuggetta
Alfonso Fuggetta Amministratore Delegato e Direttore Scientifico - CEFRIEL Biografia

Nato a Milano il 22 giugno 1958, Alfonso Fuggetta è Professore Ordinario di Ingegneria del Software presso il Politecnico di Milano e Faculty Associate presso l’Institute for Software Research (ISR) della University of California, Irvine (UCI, USA).
Dal 2003 è Amministratore Delegato e Direttore Scientifico di CEFRIEL.
Nel corso di questi anni, Fuggetta ha operato a diretto contatto con le imprese e molte pubbliche amministrazioni locali e centrali. È stato coordinatore del Comitato tecnico-scientifico per la new economy e l’innovazione tecnologica della Regione Lombardia e Membro del Comitato Guida per la Società dell’Informazione della Regione Lombardia, del Core Expert Group su Software Technology della Commissione dell’Unione Europea e della Commissione per la valutazione dei progetti di e-government del Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie.

Chiudi

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 20 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Torna al programma