Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2020

Torna alla home

  da 13:00 a 13:53

La Difesa e lo spazio, una nuova governance per nuove capacità [ talk.15 ]

Sala: Streaming Rosso

Segui la diretta

Il settore spaziale è in costante evoluzione ed il suo sfruttamento è passato da logiche prettamente governative e di affermazione politica a logiche commerciali, con scenari sfidanti ed imprevedibili, nuovi attori e nuove tipologie di minacce. Tali presupposti sono alla base di un articolato processo di adattamento della governance della Difesa culminato nell’istituzione dell’Ufficio Generale Spazio e del Comando delle Operazioni Spaziali e finalizzato all’organizzazione delle funzioni pertinenti le operazioni spaziali e alla definizione di una strategia che assicuri la protezione degli assetti spaziali nazionali e la necessaria libertà di accesso e manovra. La Difesa in virtù delle numerose collaborazioni col settore privato, assume l’indiscusso ruolo di volano per tutta l’innovativa filiera industriale afferente al settore spazio.

Nell’ambito dell’incontro il Ministero della Difesa illustrerà i lineamenti della nuova governance, delle nuove capacità attese e del suo ruolo nei confronti del settore industriale.

[...riduci]
Il settore spaziale è in costante evoluzione ed il suo sfruttamento è passato da logiche prettamente governative e di affermazione politica a logiche commerciali, con scenari sfidanti ed imprevedibili, nuovi attori e nuove tipologie di minacce. Tali presupposti sono alla base di un articolato processo di adattamento della governance della Difesa culminato nell’istituzio [...leggi tutto]
A cura di

Programma dei lavori

Modera

Reversi
Stefano Reversi Capo Ufficio Policy e Innovazione dell'Ufficio Generale Spazio dello Stato Maggiore della Difesa. Biografia

Il Capitano di Vascello delle Armi Navali Stefano Reversi è nato a Roma il 05 giugno 1972. Ha frequentato l’Accademia Navale di Livorno dal 1991 al 1995 e si è laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università di Pisa nel 1998. Nel 2010 ha conseguito il Master universitario di secondo livello in “Satelliti e Piattaforme orbitanti” presso l’Università “La Sapienza” di Roma e nel 2017 ha frequentato il corso “Introduction to space support to NATO operations” presso la scuola NATO di Oberammergau.

E’ stato imbarcato su varie Unità Navali della Marina Militare, segnatamente Nave Mimbelli, Nave Orsa, Nave San Giusto, Nave Durand De La Penne, ed ha seguito parte degli allestimenti di Nave Cavour. Ha ricoperto inoltre vari incarichi presso il Segretariato Generale della Difesa/Direzione Nazionale degli Armamenti e presso il Comando in Capo della Squadra Navale.

Assegnato nel 2016 all’Ufficio Spazio dello Stato Maggiore della Difesa, ha contribuito al processo di riorganizzazione del comparto spaziale della Difesa avviato nel 2018. Attualmente ricopre l’incarico di Capo Ufficio Policy e Innovazione dell’Ufficio Generale Spazio dello Stato Maggiore della Difesa.

Chiudi

Intervengono

Capasso
Luca Capasso Capo Ufficio Generale Spazio dello Stato Maggiore della Difesa Biografia

Il Generale di Brigata Aerea Luca Capasso è nato a Napoli il 07 marzo 1969.

Arruolato in Aeronautica Militare nel 1989 ha frequentato l’Accademia con il Corso Leone IV e ha conseguito il brevetto di pilota militare presso l’air base di Columbus in USA nel 1994.

Laureato in Scienze Aeronautiche presso l’Università Federico II di Napoli, ha frequentato il 63° Corso Normale presso la Scuola di Guerra Aerea di Firenze, il 12° Corso ISSMI, il 70° corso IASD nonché corsi in Italia ed all’estero relativi alle Operazioni aeree.

Assegnato al 9° Stormo Caccia Francesco Baracca, ha conseguito la Combat Readiness su velivolo F104S nel ruolo C.I.O., ed ha svolto l’incarico di Comandante di Squadriglia in seno al 10° Gruppo Caccia Intercettori.

Nel periodo settembre 2000 - ottobre 2003 ha svolto l’incarico di Istruttore della International Flying School sul velivolo T38 presso la Sheppard Air Base (Texas – USA).

Rientrato in Italia, fino al 2009 ha svolto vari incarichi presso il 212° Gruppo del 61° Stormo di Lecce, Istruttore ed Esaminatore sul velivolo MB339, Capo Sezione Operazioni, Comandante di Gruppo, Capo Ufficio Operazioni di Stormo.

Successivamente è stato assegnato al 3° Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica dove ha ricoperto, tra il 2009 e il 2014, gli incarichi di Capo Sezione dell’Ufficio Pianificazione Strumento Aereo per poi divenire Vice e Capo del 5° Ufficio Pianificazione C4ISTAR.

Dall’Agosto 2014 al luglio 2016 ha comandato il 37° Stormo con sede a Trapani-Birgi equipaggiato con velivoli F-2000 Eurofighter, nel corso del quale gli stessi sono stati rischierati nei paesi Baltici per attività di Air Policying. Durante tale periodo si è svolta, sulla base di Trapani-Birgi, la 1ª edizione dell’esercitazione NATO Trident Juncture che ha visto impegnate le forze aeree di numerose nazioni.

Dal luglio del 2016 all’ottobre 2019 è stato assegnato al 4° Reparto - Logistica dello Stato Maggiore dell’Aeronautica dove ha ricoperto prima l’incarico di Capo del 2° Ufficio (Programmi mezzi pilotati, sistemi e armamento aereo) e successivamente, dal 01 settembre 2018, quello di Vice Capo Reparto.

Dal 01 novembre 2019 ha assunto l’attuale incarico di Capo Ufficio Generale Spazio dello Stato Maggiore della Difesa e dal 30 giugno 2020 ha assunto anche l’incarico di Comandante facente funzioni del neo-costituito Comando delle Operazioni Spaziali.

Il Generale CAPASSO ha all’attivo circa 3000 ore di volo sui seguenti velivoli: SF260, T-37, T-38, MB339A e C-D, G91T, TF104-F104, EF-2000.

Chiudi

Iovino
Raffaele Iovino Capo Ufficio di Programma per i Sistemi le Applicazioni e le cooperazioni Spaziali del IV Reparto del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti Biografia

Il Colonnello Raffaele Iovino è nato a Lucera (FG) il 18 marzo 1971. Ha frequentato l’Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione di Torino dal 1990 al 1995. Si è laureato in Scienze dell’Informazione presso l’università degli studi di Torino, successivamente ha conseguito il Master in Scienze Strategiche, presso l’Università degli Studi di TORINO, il Master in Studi Internazionali Strategico Militari presso l’Università degli Studi di ROMA, il Master di 2° Livello in Management dei Materiali e dei loro Sistemi Complessi, presso l’Università degli Studi di ROMA “LA SAPIENZA”, facoltà di ingegneria.

Ha svolto numerosi incarichi presso differenti Reparti dell’Esercito tra cui il: 43° Reggimento trasmissioni di Firenze, l’11° Reggimento trasmissioni di Civitavecchia ed il 232° Reggimento trasmissioni di Avellino. Ha prestato servizio presso lo Stato Maggiore dell’Esercito e lo Stato Maggiore della Difesa. Dal 2018 è stato assegnato presso il Segretariato Generale della Difesa/Direzione Nazionale degli Armamenti con l’incarico di Capo Ufficio di Programma per i Sistemi le Applicazioni e le Cooperazioni Spaziali.

Chiudi

Violetti
Aniello Violetti Dirigente Unità di supporto, coordinamento e segreteria del Comitato interministeriale per le politiche relative allo Spazio e all’Aerospazio della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio del Consigliere Militare Biografia

Il Colonnello Pilota Aniello VIOLETTI è nato a Napoli il 17 Gennaio del 1975.

Si arruola nei Corsi Regolari dell’Accademia Aeronautica nel 1994, con il Corso “ROSTRO III” conseguendo la laurea specialistica in Scienze Aeronautiche.

Si brevetta quale Pilota Militare presso la European Joint Jet Pilot Training di Sheppard Air Force Base (Texas) nel luglio del 1999.

Effettua la Conversione Operativa sul velivolo TORNADO presso il 102° Gruppo OCU del 6° Stormo di Ghedi nel 2000, e nel 2001 viene assegnato al 155° Gruppo ETS di Piacenza dove gli viene conferita la qualifica di pilota Combat Ready sul velivolo TORNADO ECR. Nel marzo 2004 viene assegnato al Reparto Sperimentale Volo e consegue, nel Novembre 2004, la laurea magistrale in Scienze Politiche presso l’Università di Trieste e, nel dicembre 2005, la qualifica di Pilota Collaudatore Sperimentatore presso la Test Pilot School di Edwards Air Force Base in California.

Negli anni di permanenza al Reparto Sperimentale Volo si occupa principalmente di attività di sperimentazione inerenti il velivolo Tornado ed AMX ACOL ricoprendo gli incarichi di Capo Sezione Velivolo d’Attacco, Capo Servizio Operazioni, Capo Ufficio Operazioni, Comandante del 311° Gruppo Volo. E’ stato display pilot del velivolo MB339CD nel 2010, del velivolo AMX ACOL nel 2011/12 e del velivolo Tornado nel 2013.

Nel Giugno 2015 consegue il Master di I livello in Studi Internazionali Strategico-militari presso l’Istituto Superiore Interforze di Roma.

Nel settembre 2017 assume l’incarico di Capo del 1° Ufficio “Innovazione per l’Aerospazio” dell’Ufficio Generale per lo Spazio dello Stato Maggiore dell’Aeronautica ed è responsabile per il Volo Suborbitale ambito AM.

Nell’ottobre 2018 assume l’incarico di Vice Capo dell’Ufficio Generale per lo Spazio dello Stato Maggiore dell’Aeronautica.

Nel luglio 2019 consegue il Master di I livello in Istituzioni e politiche spaziali presso la Società Italiana per l’Organizzazione internazionale (SIOI).

Dal 15 Ottobre 2019, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ricopre l’incarico di Dirigente Unità Supporto Politiche Spazio e Aerospazio nell’Ufficio del Consigliere Militare del Presidente del Consiglio.

E’ stato membro del panel di esperti nominati dal MIUR nell’ambito del PRORA (Programma Ricerca Aerospaziale) del CIRA nel 2017 e membro di commissione nell’ambito di concorso pubblico per la selezione di dirigente tecnologico del livello professionale I dell’Agenzia Spaziale Italiana nel 2018.

Ha al suo attivo più di 3500 ore di volo militari su 51 velivoli diversi.

Chiudi

Torna alla home