Torna a Eventi FPA
Torna al programma

  da 12:00 a 13:45

Partenariato e sviluppo. Il metodo cooperativo per l’efficacia della politica di coesione [ talk.13 ]

Evento annuale di informazione e comunicazione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020

Sala: Sala verde

Il partenariato, principio trasversale nella programmazione e attuazione della politica di coesione, è uno dei temi centrali dell’impianto strategico del Piano Sud 2030 che fa leva sul coinvolgimento permanente delle parti economiche e sociali e definisce un vero e proprio metodo cooperativo di attuazione rafforzata per l’implementazione delle politiche di sviluppo.

A un approfondimento sul tema è dedicato questa edizione dell’evento annuale di informazione e comunicazione il PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 che ha tra le proprie finalità strategiche il rafforzamento della capacità delle PA di attuare politiche per lo sviluppo e di migliorare la gestione dei Programmi finanziati dai Fondi Ue attraverso un migliore coordinamento tra i diversi livelli di governo.

Nella prima parte dell’evento il Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, Giuseppe Provenzano, si confronterà con referenti delle parti economico sociali in un dialogo aperto sul partenariato attivo quale leva per una programmazione e attuazione della politica di coesione attenta ai bisogni dei territori e come opportunità per trasferire innovazione nei processi di rilancio della competitività del Paese.

Nella seconda parte l’Autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, Riccardo Monaco, farà il punto sull'azione del Programma Operativo per offrire strumenti e metodologie a supporto di processi collaborativi nella programmazione dei fondi SIE insieme alla Commissione europea ed esperti di politiche partenariali.

Conclude i lavori il Direttore Generale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, Massimo Sabatini

 
A cura di

Programma dei lavori

Introduce e Modera

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 20 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Un confronto tra

Provenzano
Giuseppe Provenzano Ministro per il Sud e la coesione territoriale Biografia

Giuseppe Provenzano è nato a Milena (CL) il 23 luglio 1982, dal 6 settembre 2019 è Ministro per il Sud e la Coesione territoriale.

Laureato e dottorato alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa nel 2008, nel 2010 entra in SVIMEZ come ricercatore, nel 2018 viene nominato vice direttore.

Il suo lavoro di ricerca si è concentrato sul Mezzogiorno e sulle  politiche di coesione.

Ha scritto, tra gli altri, su Le Ragioni del Socialismo, l'Unità, Il Riformista (durante la direzione di Emanuele Macaluso) e HuffPost. È membro del Comitato di redazione della Rivista economica del Mezzogiorno.
È stato capo della segreteria dell’Assessore per l’Economia della Regione Siciliana Luca Bianchi nella giunta Crocetta (dicembre 2012- marzo 2014) e consulente del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando (giugno 2013- febbraio 2014).

Membro della direzione nazionale del Partito democratico, a giugno 2019 viene nominato dal segretario Nicola Zingaretti responsabile delle politiche del lavoro della Segreteria del Partito Democratico.

Chiudi

Massafra
Giuseppe Massafra Segretario Confederale con delega alle politiche del Mezzogiorno - CGIL Biografia

Nato a Martina Franca nel 1980, durante gli anni del liceo Giuseppe Massafra si è impegnato nell’associazionismo studentesco. Iscritto all’Università degli Studi di Bari, facoltà di Storia, nel 2000 ha prestato servizio civile presso la Cgil di Martina Franca, dove si è dedicato in particolare all’attività vertenziale sul territorio. Un’esperienza che, l’anno successivo e fino al 2003, lo ha portato ad assumere l’incarico di responsabile dell’Ufficio Vertenze della Camera del Lavoro. Dal 2003 al 2005 è stato responsabile provinciale Nuove Identità di Lavoro (Nidil) e ha avviato lo Sportello Orientamento al Lavoro (Sol) della Provincia di Taranto. Nel 2005 Massafra è stato eletto Segretario Generale della Federazione Italiana Lavoratori Tessile e Abbigliamento (Filtea) Cgil di Taranto, incarico confermato nel 2010 nella neocostituita Federazione Italiana Lavoratori Chimici, Tessili, Energia e Manifatture (Filctem) Cgil. Nel luglio 2014 è stato eletto segretario generale della Cgil di Taranto. Il 29 novembre 2016 entra a far parte della segreteria della Cgil nazionale, incarico riconfermato nel 2019 al XVIII Congresso nazionale a Bari. Incarichi di segreteria: Politiche del Mezzogiorno e Fondi Strutturali; Politiche della legalità, della sicurezza e sistema degli appalti; Politiche infrastrutture (in rapporto con l’Area Politiche industriali, delle Reti, Consulta Politiche idustriali); Politiche dell’immigrazione e seconda generazione; Politiche giovanili ed organizzazioni studentesche.

Chiudi

Felice Grasso
Bernadette Felice Grasso Assessore regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica - Regione Siciliana Biografia

Bernardette Felice Grasso, nasceil 09/08/1959 a Capri Leone, laureata in Giurisprudenza. Iscrittanell'Albo degli Avvocati del Tribunale diPatti e nell'Albo Speciale degli Avvocati Cassazionisti.Titolare di Studio Legale in Rocca di Capri Leone, Assistenza a privati in giudizi civili, penali; svolge incarichi di curatore fallimentare e custode giudiziale. Ha, inoltre, prestato assistenza per vari Enti Pubblici e Società.
Difensore di alcuni imputati davanti la Corte d'Assise di Messina nel max processo MARE NOSTRUM. Difensore di alcuni imputati nel Procedimento penale denominato "AFFARI DI FAMIGLIA"
Presidente della Commissione Consultiva di cui alla L.r. 56/53 in materia di concessione dei contributi assistenziali presso l'Assessorato Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali dall'11/04/2005 al 30/04/2005.Consulente in materie giuridico-amministrative dell'Assessore all'Industria della Regione Sicilia dal 05/09/2005 al 30/04/2006.Consulente dell'On.le Presidente dell'A.R.S. Miccichè Gianfranco nel periodo Luglio - Dicembre 2006 nella materia istituzionale secondo le disposizioni del DPA n. 114 del 17/11/2006 e succ.modificaz. ed integrazioni.Consigliere Nazionale ANCI fino al 31/10/2014. Componente Commissione Pari Opportunità ANCI fino 31/10/2014. Sindaco del Comune di Capri Leone (ME) dal mese di Luglio 2005 a Maggio 2017. Deputato all' Assemblea Regionale Siciliana dal dicembre 2012 al Novembre 2017. Assessore delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica della Regione Siciliana dal 29/11/2017.

Chiudi

Borgomeo
Carlo Borgomeo Presidente - Fondazione CON IL SUD
Lucarella
Beatrice Lucarella Coordinatrice - Tavolo Tecnico Cultura Confindustria Puglia

L’azione del PON Governance a supporto dei processi partenariali. L’esperienza 2014-2020 e prospettive 2021-2027

Monaco
Riccardo Monaco Autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 - Agenzia per la Coesione Territoriale
Dos Reis
Adelina Dos Reis Commissione europea DG EMPL
Dzięciołowski
Jan Mikołaj Dzięciołowski Commissione europea DG REGIO
esperti di politiche partenariali
Interventi a cura di esperti di politiche partenariali

Conclusioni

Sabatini
Massimo Sabatini Direttore Generale - Agenzia per la Coesione territoriale
Torna al programma