Torna a Eventi FPA
Torna al programma

  da 09:30 a 11:36

Green new deal: verso un nuovo modello di sviluppo [ sc.02 ]

Sala: Sala verde

Era l’11 dicembre 2019 quando la Commissione Europea presentò il “Green New Deal”, definito come “la nostra nuova strategia per la crescita”. Da allora drammatica pandemia che stiamo attraversando rende ancora più importante l’impegno europeo ed italiano per un progetto di sviluppo sostenibile che possa tracciare la strada per compiere questa trasformazione. Il fulcro è la missione di far divenire l’Europa il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050. Nel suo recente discorso sullo stato dell’Unione, la Presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, ha annunciato l’obiettivo di portare almeno al 55 % la riduzione delle emissioni entro il 2030, un traguardo ambizioso, ma giudicato raggiungibile e benefico per l'Europa. Ma la missione del Green Deal europeo implica molto più del taglio delle emissioni. Richiede una modernizzazione sistemica dell'economia, della società e dell'industria. Significa costruire un mondo più forte in cui vivere. Occorre cambiare il modo in cui trattiamo la natura, produciamo, consumiamo, viviamo, lavoriamo, mangiamo, ci riscaldiamo, viaggiamo e trasportiamo. Ma questa trasformazione potrà essere anche il fondamento di una ripresa reale basata su un piano di investimenti per l'Europa. Ed è qui che NextGenerationEU farà davvero la differenza: il 37 % dei fondi sarà infatti destinato direttamente agli obiettivi del Green Deal europeo.

Questo convegno, che si svolge nell’ambito di “FORUM PA 2020 Restart Italia” propone un confronto tra i diversi attori coinvolti in questa vera e propria rivoluzione: una politica lungimirante che sostenga queste scelte produttive, una PA che sappia orientare l’innovazione e la domanda pubblica, un mondo delle imprese disposto a rimettersi in gioco, territori che sappiano tornare protagonisti, associazioni che contribuiscano alle scelte di sostenibilità.

 

In collaborazione con

Programma dei lavori

Saluti di benvenuto

Dominici
Gianni Dominici Direttore Generale - FPA Biografia

Direttore Generale di FPA, società del gruppo Digital360 la cui attività ruota intorno all’annuale Manifestazione FORUM PA, da venticinque anni si occupa di innovazione e cambiamento con un focus specifico sul settore della pubblica amministrazione. Laureato in Sociologia, ha diretto, coordinato e gestito numerosi progetti di comunicazione integrata e strategica per le Pubbliche Amministrazioni centrali e locali. Si occupa di comunicazione pubblica ed è studioso dei processi relazionali mediati dalle nuove tecnologie, di social networking, new media ed evoluzione del web nella PA come fattore di cambiamento organizzativo. Svolge attività di relazioni istituzionali. E’ attivo nel dibattito sui temi dell’innovazione digitale, dell’informazione pubblica dell’open government e open data; ha partecipato a molteplici trasmissioni radiotelevisive come esperto del settore, il suo profilo Twitter è seguito da più di diecimila persone.

 

Chiudi

Introduce e Modera

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 31^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 20 Governi e con 18 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Keynote

Giovannini
Enrico Giovannini Portavoce dell’Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile Biografia

È stato Chief Statistician e Director of the Statistics Directorate dell'OCSE dal 2001 all'agosto 2009, Presidente dell'ISTAT dall'agosto 2009 all'aprile 2013, dove nel 1993 ha assunto la direzione del Dipartimento di Contabilità Nazionale e Analisi Economica, mentre nel 1997 è stato nominato Capo Dipartimento delle Statistiche economiche, ricoprendo tale funzione fino al dicembre 2000. Dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014 è stato Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali del governo Letta. È fondatore e Portavoce dell'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e dal 2002 è professore ordinario di statistica economica presso la Facoltà di Economia dell'Università di Roma "Tor Vergata" e docente di Public Management presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università LUISS. E’, inoltre, autore di numerose pubblicazioni, membro di numerosi Board di fondazioni e di organizzazioni nazionali e internazionali.

Chiudi

Intervengono

Cassì
Giuseppe Cassì Sindaco - Comune di Ragusa Biografia

Peppe Cassì, avvocato, ha 57 anni, e il 24 Giugno 2018 è stato eletto sindaco di Ragusa.
"Sino ad oggi”, racconta, "ho vissuto la mia vita raccogliendo sfide. A passo continuo. E se mi è riuscito, in tutti questi anni, di camminare sempre con la schiena dritta, senza mai piegarmi al vento, è perché mi porto accanto, e dentro, tre fortune rare. Mia moglie Cettina e i nostri figli Carlo e Paolo. Le cose più belle, le migliori, che posso dirvi di me hanno il loro nome.”
La pallacanestro s’è presa la sua vita sin da quando non era che un ragazzo. "Non è mai stato solo uno sport per me. Non è mai stato solo giocare”, racconta. "Nemmeno prima di farne un mestiere, voglio dire. Era fuoco. E’ sempre stato fuoco. Il pallone fra le mani, le dita che cercano le cuciture, la linea dei tre punti sempre lì a guardarmi, il tiro che parte, la mano che resta appesa in aria, e con lei la gente sugli spalti, il tempo che si ferma… A 16 anni ero già in prima squadra. Ovviamente alla Virtus. E se torno indietro i ricordi fremono. Tornano presto gli anni esaltanti con il Trapani. Il ritorno, indispensabile, a casa, nella mia Ragusa e quel 1998 che mi vede, da capitano, con accanto alcuni dei compagni migliori di sempre, portare la mia città, la mia Virtus in serie A… realizzando così un sogno che non potremo mai più dimenticare.”
La sua vita, in quegli stessi anni, corre in parallelo anche su altri binari. Per valori profusi dalla sua famiglia e per ambizioni che sempre sono appartenute al suo carattere, mentre gira il Paese giocando da professionista, si laurea in giurisprudenza a 23 anni. Di li a poco avrebbe iniziato ad esercitare l’attività forense. A 36 anni si chiude la sua carriera da atleta professionista, ma rimarrà dentro quel mondo, cambiando solo prospettiva. Sarà infatti presidente della GIBA, l’Associazione Giocatori Italiani Basket, e successivamente presidente dell’UBE, Union des Basketteurs Européens. E’ stato anche consigliere federale della FIP (Federazione Italiana Pallacanestro).
Adesso è il momento della sfida più importante: amministrare al meglio la sua splendida città, Ragusa. Un progetto che, nei mesi di campagna elettorale, ha saputo illustrare con concretezza ai cittadini, insieme ad una squadra di alto livello professionale che oggi rappresenta la sua Giunta Municipale.

Chiudi

Piovesana
Maria Cristina Piovesana Vice Presidente per l'Ambiente, la Sostenibilità e la Cultura - Confindustria Biografia

Veneta, classe 1965. Presidente e Amministratore Delegato di Alf Group, attivo nella produzione di mobili.

Nel 2014 è stata eletta Presidente di Unindustria Treviso, prima donna a ricoprire questo incarico tra le confederazioni del Veneto, gestendo la fusione con Confindustria Padova che ha portato alla nascita della nuova associazione Assindustria Venetocentro. Dal 2008 al 2014 era stata Vice Presidente di Unindustria Treviso (prima con delega alla Finanza e poi a Tesoreria, Piccole Imprese, Merceologie e Semplificazioni burocratiche).

Dal 2015 è componente del Consiglio Generale di Confindustria. È stata membro del CdA di Cassa di Risparmio del Veneto dal 2011 al 2014. Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.

Chiudi

Granelli
Marco Granelli Assessore a Mobilità e Ambiente - Comune di Milano Biografia

Nato nel 1963, vive nel quartiere di Bruzzano con la moglie e i tre figli.

Studia al liceo classico Omero e fin da allora s’impegna nel volontariato per l’associazione del suo quartiere, da cui nasce la fondazione Aquilone.
Qui svolge il servizio civile, nel doposcuola con i ragazzi delle case popolari e le persone disabili, avendo scelto l’obiezione di coscienza rispetto al servizio militare. 

Ha lavorato nella Caritas Ambrosiana, occupandosi prima delle persone malate di AIDS e in seguito di politiche e servizi sociali, a fianco di don Angelo Bazzari e don Virginio Colmegna.

Nel 1990 viene eletto del Consiglio di zona, dove rimane fino al 2001 facendo esperienza di impegno politico nei quartieri.

Nel 1993 fonda insieme ad amici la cooperativa sociale Farsi Prossimo, impegnandosi in Federsolidarietà e Confcooperative fino alla presidenza delle cooperative sociali di Milano, per cercare di promuovere la cooperazione sociale vera, capace di innovare i servizi sociali e mettere al centro le persone e il lavoro, non i profitti dei singoli.

Una grande esperienza formativa è stata la responsabilità, come presidente, di CIESSEVI dal 1997 al 2006, ente costituito dalle associazioni di volontariato per fornire loro servizi e formazione, per promuoverle e difenderle e contemporaneamente gestore del Centro di Servizio per il Volontariato per la Provincia di Milano.

Dal 1999 al 2011 ha presieduto il Coordinamento dei circa settanta Centri di Servizio per il volontariato (CSVnet) esistenti in tutta Italia. Nel 2005 si è battuto a difesa della legge sul volontariato e poi per mantenere il 5 per mille a favore delle associazioni no profit.
Nel 2006 è eletto consigliere comunale a Milano, nella lista dell’Ulivo. E’ tra i fondatori del Partito Democratico a cui è iscritto dal 2008.
Nel 2011, eletto consigliere comunale, è nominato assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile e Volontariato nella giunta guidata da Giuliano Pisapia.  

Vigili di Quartiere, unità di Polizia locale dedicate ai reati di strada, raddoppio delle telecamere per il controllo della città, dimezzamento degli incidenti stradali sono alcune delle priorità portate a termine in tema di sicurezza. E’ stato varato un piano per il contenimento delle esondazioni del fiume Seveso e  per tutti gli interventi in emergenza, anche abitativa, e un piano per i grandi eventi sull’esempio di Expo 2015 che coinvolge, in collaborazione, Protezione civile, Polizia locale, Mm, Amsa e tutte le istituzioni che operano sul territorio. Sono state prese misure contro il degrado e le aree abbandonate soprattutto in periferia. Sempre sulle periferie le attività di coesione sociale hanno contenuto i disagi di chi abita nei quartieri soprattutto per i giovani. Grazie all’apertura delle Case delle Associazioni nelle Zone di Milano è stato valorizzato e avvicinato il volontariato ai cittadini.

Dal 2016, dopo le ultime consultazioni elettorali che lo vedono consigliere comunale, il sindaco Giuseppe Sala lo nomina assessore alla Mobilità e Ambiente.

  

Chiudi

Basso
Roberto Basso Direttore External Affairs and Sustainability - WINDTRE Biografia

Roberto Basso è Direttore External Affairs and Sustainability di Wind Tre S.p.A. dal 23 marzo 2020.

Ha cominciato il suo percorso professionale in Olivetti e ha proseguito nell’industria del software con la quotazione in borsa di Finmatica, poi nel campo delle ricerche di mercato, quindi della consulenza in comunicazione strategica per aziende, istituzioni e politica e ha diretto società di servizi in Italia e in Francia.

Approdato al settore pubblico nel 2011, è stato Consigliere del Ministro per la Coesione Territoriale, dal 2013 portavoce del Ministro dell’economia e delle finanze, dal 2017 presidente di Consip.

Autore di saggi e pubblicazioni, nel 2019 ha pubblicato per Donzelli L’economia percepita. Dati, comunicazione e consenso nell’era digitale scritto con Dino Pesole.

Roberto è nato a Lecce, si è laureato con lode a Torino in Scienze politiche con specializzazione politico-sociale, è sposato e ha tre figli. È Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

 

Chiudi

Benassi
Tiziana Benassi Assessore alle Politiche di sostenibilità ambientale - Comune di Parma Biografia

Ingegnere e architetto, Tiziana Benassi ha maturato un’importante esperienza nel settore pubblico sia a livello locale sia nazionale. Diplomata nel 1990 al Liceo Scientifico Ulivi, ha conseguito la laurea in Ingegneria Civile nel 1996, a seguito della quale è stata abilitata all’esercizio della professione con iscrizione all’Albo degli Ingegneri di Parma dal 1997.

Dopo una pluriennale esperienza (dal 2001 al 2015) presso il Comune di Montechiarugolo dove ha ricoperto incarichi dirigenziali in diverse aree tecniche (Pianificazione territoriale e ambientale, Lavori pubblici, Energia, Edilizia privata e patrimonio) è approdata a Roma dove da un paio d’anni ricopriva il ruolo di funzionario esperto direttivo presso l’Agenzia Nazionale per la Valutazione dell’Università e della Ricerca.

Nel periodo parmigiano, pur mantenendo la continuità dell’attività lavorativa presso il Comune di Montechiarugolo, Tiziana è stata per alcuni anni in comando parziale presso la Provincia di Parma - Servizio Mobilità, Viabilità e Infrastrutture - in qualità di Posizione Organizzativa del Servizio Progettazione e Direzione Lavori di Opere pubbliche. Ha altresì collaborato alla docenza presso l’Università di Parma (2005- 2011), Facoltà di Ingegneria, in materia di Pubblica Amministrazione.

L’esperienza di Tiziana Benassi coniuga alle competenze tecniche le competenze manageriali e le conoscenze in ambito “behavioural”. Da sempre sensibile e attenta all’importanza degli aspetti relazionali nei gruppi, si è specializzata - negli ultimi anni - in scienze comportamentali nella P.A. mediante un master di II° livello presso l’Università Luiss di Roma.

Chiudi

Manna
Francesco Manna Responsabile Relazioni Istituzionali Locali - Eni Biografia

Francesco Manna, nato nel 1974 a Napoli, avvocato, esperto di diritto pubblico e affari istituzionali, ha ricoperto importanti incarichi istituzionali in Regioni ed Enti Locali Italiani.

Dal 2013 è Responsabile per le Relazioni Istituzionali Locali di Eni.

Chiudi

Ponzo Pellegrini
Antonio Ponzo Pellegrini Assessore Commercio, Attività Produttive, Innovazione, Sicurezza e Decoro Urbano, Polizia Municipale - Comune di Empoli Biografia

Nelle iniziali del mio nome APP  c'è tutto il senso di ciò che mi piace fare. Sono un ingegnere di 50 anni prestato alla politica, ho svolto un mandato come assessore alla Attività produttive a Empoli, con delega alle Smart City, tra i primi Comuni d'Italia. Sogno città "smart” nei servizi evoluti per l’infomobilità, il controllo energetico, la sicurezza urbana e le varie applicazioni sui servizi, ma soprattutto nelle soluzioni ad alto valore per i cittadini. Ho appena conseguito un Master in Economia Circolare presso la Luiss. Ho tre figli, e vorrei rendere migliore la città  per tutti i bambini come loro

Chiudi

Fienga
Angelo Fienga World Wide Collaboration Sales and Strategy - Cisco Biografia

Angelo Fienga is an experienced international professional with excellent knowledge of the telecommunications and ICT industry. Effective in managing, motivating and executing on business and technical programs. In the last few years Angelo has been spearheading the strategy for highly disruptive technologies such as Artificial Intelligence, IoT, Cloud, Drones/UAVs and Unified Communications. He is a founding member of several drone/IoT/AI related initiatives looking at the application of AI, IoT, UC, security and data analytics technologies to the rising market of UAVs and sensors. In his 20+ year career he developed extensive technical and Technical Marketing/Pre-sales leadership skills in both Fortune 500 companies (Ericsson, Cisco Systems, Qualcomm) and start-ups (Elsacom - a Finmeccanica company, Sky4Apps), achieving a strong track record of sales, technical and business development achievements. Angelo is also co-author of a Circular Economy related defensive publication (https://www.tdcommons.org/dpubs_series/1532/) Angelo owns a M.Sc. in Electronic Engineering from the University in Rome (La Sapienza), he also achieved a Master in Data Intelligence and Decision Science, still at the University of Rome. He also achieved Cisco Design Thinking Certification and Cisco Data Science Certification and owns a permission to fly commercial drones in Italy. He is married with two children.

Chiudi

Lancellotti
Maria Grazia Lancellotti Preside del liceo Orazio di Roma e coordinatrice “Associazione scuole green” Biografia

Maria Grazia Lancellotti, Dirigente Scolastica dal 2007, è attualmente in sevizio presso il Liceo Ginnasio Statale “Orazio” di Roma.

 Insieme con i colleghi Lucia Presilla e Carlo Firmani, ha dato vita nel dicembre del 2019 alla Rete di Nazionale di Scuole Green che conta l’adesione di più di 700 scuole disseminate su tutto il territorio nazionale.

 La rete promuove lo sviluppo sostenibile attraverso azioni e pratiche quotidiane:

-Svolgere attività didattica per sensibilizzare sulla necessità attuare comportamenti utili alla salvaguardia dell’ecosistema;

-Diffondere tra le scuole pratiche didattiche innovative animando un continuo confronto su obiettivi e metodologia

-Promuovere percorsi di divulgazione scientifica, organizzando incontri tra le comunità scolastiche ed esperti in ambito ecologico e climatologico

-Sostenere la partecipazione attiva degli studenti a manifestazioni e azioni volte a promuovere lo sviluppo sostenibile e la lotta ai cambiamenti climatici

Chiudi

Torna al programma